top of page

Prima di firmare

1) Verificate che il vostro SPID o la CIE funzionino correttamente, per esempio entrando nel sito INPS  o in quello dell’Agenzia delle Entrate. Questo perché se non usate SPID o CIE da molto tempo potrebbe esservi richiesto di dimostrare la vostra identità con procedure non abituali. Meglio incontrarle durante un accesso di prova che non durante il processo di firma, già complesso di suo.

Anche i cittadini all'estero possono avere lo SPID. Istruzioni qui:

https://www.spid.gov.it/cos-e-spid/come-attivare-spid/spid-per-i-cittadini-italiani-allestero/

2) Assicuratevi di poter leggere una e-mail che vi arriverà. Se per esempio firmate dal cellulare, e non avete installata un’app per la posta elettronica, spostatevi sul PC dove la leggete e riaprite www.iovoglioscegliere.it .

 

3) Vi verrà richiesto un contributo di 1,90 euro, perché lo Stato non ha ancora messo a disposizione dei cittadini la piattaforma pubblica e gratuita per la raccolta delle firme previste per l’esercizio di un diritto costituzionale; siamo così costretti a ricorrere a una piattaforma privata, che costa. Il Comitato Promotore si autofinanzia e quindi chiede a tutti un contributo di circa 2 Euro (2 soli Euro per la democrazia!). Quindi, tenete a portata di mano una carta di credito o l'app BancomatPay sul vostro cellulare (no Paypal).

bottom of page